La matrice BCG applicata alle strategie digital marketing

Chi di voi ha un background di studi economici ricorderà sicuramente la matrice Boston Consulting Group, uno strumento nato per supportare la pianificazione di impresa a medio-lungo termine, per meglio valutare le opportunità su cui investire e aggiustare il tiro laddove una linea prodotto non dà i risultati attesi. La matrice BCG è suddivisa in 4 quadranti:

1. Dog: si tratta dei prodotti a crescita stagnante e bassa quota di mercato
2. Question mark: prodotti ad elevato tasso di crescita ma con una market share ancora modesta
3. Star: prodotti in forte crescita con grande quota di mercato
4. Cash Cow: prodotti con bassi tassi di crescita ma che hanno raggiunto consistenti market share

SmartInsights ha provato ad applicare la matrice BCG agli investimenti in digital marketing per classificare nei 4 quadranti i diversi canali in base al ROI attualmente ottenibile sugli stessi.

Please follow and like us:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *