Egomnia: i veri numeri dietro la startup del decennio

La copertina di Panorama Economy di maggio 2012

La copertina di Panorama Economy di maggio 2012

È stata la startup con la più imponente copertura mediatica degli ultimi 5 anni. La storia era perfetta, da archetipo di storytelling: ragazzo under-20, parte da Roma e arriva a Milano per studiare alla Bocconi, ha una idea, lancia un servizio online, attira l’interesse della stampa e sfonda.

Il suo fondatore, Matteo Achilli, è stato incoronato come “Lo Zuckerberg Italiano”, e ha vinto medaglie e premi, oltre ad elogi unanimi dal mondo del giornalismo e dal mondo politico. Ricordiamo tra questi:

– il premio “La notte dei talenti” promossa dal forum della Meritocrazia di Arturo Artom

– la medaglia d’oro della Presidenza della Repubblica Italiana

– il diploma d’onore del Premio Isimbardi conferitogli dalla Provincia di Milano.

centomila

Comunicati Stampa con Hype – Pane quotidiano per StartupItalia

© Il Sole 24 Ore

© Il Sole 24 Ore

Io ad Egomnia mi ci sono iscritto due anni fa, come azienda: sin da subito mi ha dato l’idea di essere poco più di un mockup per un portale, di quelli in voga nel 2007/2008.

Il form di ricerca su Egomnia.com

Il form di ricerca su Egomnia.com


candidato
Ci sono tornato ieri e dopo 24 mesi ho trovato la notifica di 1 (UNO) candidato che si dice interessato a lavorare nella mia azienda. E c’è stata innovazione: è stato aggiunto il disclaimer per l’utilizzo dei cookies. Tutto in regola.

 

follow-telegram

 

Dopo anni di interviste, proclami e comunicati stampa, credo sia giunto il momento di vedere quali sono i numeri nascosti dietro alla cassa di risonanza mediatica del servizio di recruitment online che avrebbe dovuto far tremare LinkedIn.

Dal bilancio 2015, depositato in Camera di Commercio, e dunque atto pubblico, possiamo leggere:

Schermata 2016-06-02 alle 23.19.08

Fatturato: poco oltre i 300.000 euro

Costo del personale: meno di 12.000 Euro

Margine Operativo Lordo: circa 11.000 Euro

Debiti: 120.000 Euro circa

Utile netto: 5.500 Euro

Profilo aziendale che se ne ricava leggendo il bilancio.

Egomnia non ha investitori esterni, ha come socio unico Matteo Achilli, non perde denaro e, in pratica, non assume: 12.000 Euro/annui è il costo di un impiegato part-time. Molto probabilmente si rivolge ad aziende terze per la somministrazione di personale oppure ad una schiera di liberi professionisti. Ha una debitoria forse sostenibile, ed un MOL preoccupante. Sull’utile netto non entro nemmeno nel merito.

Ma torniamo ai ricavi: 25k al mese. Conosco web agency e piccole imprese di servizi che fanno economicamente molto meglio con il passaparola e due campagne su Google AdWords. Senza medaglie.

A questo punto possiamo raccontarci che è stato nominato tra i possibili “Nuovi Miliardari” dalla BBC e che Business Insider lo ha inserito nella top 10 delle persone under-30 più influenti al mondo. Poi possiamo ricordarci ancora della medaglia d’oro.

Poi però, al 31/12, le chiacchiere stanno a zero e i numeri dei bilanci – se sono della tua azienda – finiranno per incuterti più timore delle interrogazioni di matematica delle scuole medie.

follow-telegram

Please follow and like us:

Comments

7 replies

  1. Gentile Palmisano, quando due anni fa scrivevo su Startupitalia.eu i veri numeri di Egomnia bilanci alla mano tu manco immaginavi di scrivere questo pezzo. In più l’ho fatto con il coraggio di chiamare l’interessato e di chiedergli conto. Essere oggettivi (non vorrei dire onesti) contribuisce al bene di tutti, di chi fa startup e di chi per lavoro comunica cosa succede nel loro mondo. Ps. Quello che riporti su è un comunicato stampa che pubblichiamo in automatico come tutti i comunicati di tutte le startup che li mandano. Non è un nostro articolo nosrto, né un hype, ed è chiarito nel titolo e nel pezzo. Ti riporto qui in seguito l’articolo di due anni fa così da permetterti di avere una valutazione più oggettiva e magari di correggere il tiro sul nostro lavoro. Grazie

    Arcangelo Rociola

    http://blog.startupitalia.eu/47532-20140809-dentro-matteo-achilli-come-sono-finito-sulla-bbc-senza-aver-fatto-niente-di-speciale

  2. Arcangelo, conosco diverse persone che dal primo momento hanno visto in Egomnia una possibile fuffa.

    Io tuo articolo è un’intervista, verissimo! Ma dove sta un commento ? Un minimo di indagine ?

    Mi chiedo allora… Dove è finito il giornalismo ? Mere interviste? Freddi comunicati stampa? Vendita di cazzate a pagamento ? o hashtag sui social per ricevere click?

    Vedo più libertà di stampa nei social che in un sito a tema.

    Ora non conosco come lavori e magari è stata una semplice coincidenza, ma un minimo di autocritica aiuterebbe coloro che hanno un approccio analitico a tornare a credere nella stampa.

    Egomnia è stato talmente gonfiato che la cazzata è uscita all’estero. Achilli dovrebbe essere candidato in politica (ma forse in famiglia c’è già un posto).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *